“Ce l’hanno tutti con me” parole e musica di Mauro Carturan

Il Sindaco annuncia un incontro pubblico, ai giardini della Città, di sabato sera, sotto la Fontana Biondi, per informarci di cose importanti che noi cittadini dovremmo sapere e che succede? Che non si capisce cosa voleva dire, o meglio con chi ce l'avesse o a chi fosse rivolta questa importante comunicazione.

Sembra rivolta all'amministrazione che non lavora, ai Dirigenti, impiegati, operai; sembra uno dell'opposizione, al punto che dice di essersi autodenunciato alla Procura, come chi si oppone a chi amministra male o per niente,  ma di cosa si sia denunciato non è dato sapere. Dobbiamo solo scoprire a chi rivolgerci per comprendere questa situazione, magari potremmo cominciare da chi è a capo di questa Amministrazione, cioè sempre lui. Roba da mal di testa.

In un attimo di lucidità, viene in mente anche a Carturan che è lui il Primo Cittadino,  e attacca l'opposizione, rea di non aiutarlo, di non suggerire, in parole povere di non fare il lavoro che spetta a lui ed ai suoi. Questa opposizione non sta zitta, ma mette il dito nella piaga e porta alla luce i continui errori che da tre mesi a questa parte sono stati la normale amministrazione di questa Giunta.

“La campagna è finita” ama ripetere, ma oggi con i pieni poteri ed una maggioranza assoluta in Consiglio Comunale, Carturan è ancora in cerca di un nemico da combattere e da mettere alla gogna. E’ il miglior Sindaco per questa Città (così diceva in campagna elettorale): cominciasse ad amministrare. Proclami contro tutti, dirigenti, consiglieri di opposizione, revisori dei conti, leggi troppo restrittive (come per i fuochi della festa).

Ad oggi quello che si è visto è stato un atteggiamento da una parte troppo tronfio della sua persona, e dall'altra di un amministratore che non si aggiorna e non è preparato:  dal taglio dell'erba da partedegli amici con i trattori, all'aumento degli stipendi, all'infinita storia del Bilancio (con quattro Consigli Comunali caratterizzati da innumerevoli irregolarità), fino all' assunzione della Coluzzi come Dirigente più importante del Comune, con incarichi che non poteva detenere secondo la normativa e quindi poi declassata al ruolo per cui è stata regolarmente assunta, cioè di suggeritrice. Ovviamente stipendiata.

Proclami pubblici, videoconferenze, insulti e alzate di voce in Consiglio. A 90 giorni dall’insediamento la noia è nell’aria, la sentono anche i cittadini. Servono risultati in questa città, non nemici da accusare per nascondere la polvere (tanta polvere)sotto il tappeto. Anche il copione dei suoi show da piazza, è ormai una replica di un film che non vuole vedere più nessuno.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Sito utilizza esclusivamente cookie “tecnici”, quali i cookie di navigazione o sessione, quelli di funzionalità e quelli analitici.

Specificatamente, vengono utilizzati cookie di navigazione o sessione , diretti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito web, e quindi finalizzati a rendere funzionale ed ottimizzare la stessa navigazione all’interno del sito. Il sito utilizza il servizio esterno Google Analytics, i dati saranno usati da Google esclusivamente in forma aggregata ed anonima. Non sono presenti cookie di profilazione. I dati degli utenti non sono in alcun modo venduti, scambiati, inviati ad altri soggetti terzi, internamente e al di fuori della Comunità Europea.

Si informa inoltre come che è diritto dell’interessato quella di richiedere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza di dati personali, di conoscerne il contenuto, l’origine e le modalità di trattamento, di chiederne l’aggiornamento, la rettifica, la cancellazione o la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge. All'interessato è riservata la facoltà di opporsi al trattamento dei dati personali e di conoscere in ogni momento il titolare del trattamento degli stessi. I dati trattati in forma anonima saranno conservati il tempo necessario per produrre statistiche con Google Analytics nei tempi di conservazione previsti dal suddetto servizio.

Nel caso di non accettazione dell'informativa ai sensi degli artt. 13 e 14 del GDPR - Regolamento UE 2016/679, l'interessato non potrà accedere alla navigazione del sito internet.

Seguici su Facebook